Appena rientrati dalle festività e da un Capodanno che ha fatto registrare numeri record a molte realtà turistiche italiane, già sono in molti a chiedersi quando sarà possibile evadere ancora una volta dalla vita quotidiana dell’ufficio, magari approfittando di qualche giorno di ferie arretrate.

Il San Valentino cadrà di mercoledì 14 febbraio e, per chi ne avrà la possibilità, rappresenterà un momento propizio per spezzare la settimana e partire alla ricerca di momenti romantici. I dati attuali, salvo cambiamenti e inversioni di tendenza, mostrano che saranno scelti molti agriturismi, SPA e suite; hotel e appartamenti scendono nella classifica delle strutture cercate nel periodo 13-15 febbraio, anche se quelli di città come Roma e Firenze sembrano ancora resistere.

Pasqua e Pasquetta, rispettivamente domenica 31 marzo e lunedì 1 aprile, aprono le porte a un weekend lungo: molte le strutture ricettive che hanno adeguato la propria strategia tariffaria ai giorni precedenti e successivi.

Il primo vero e proprio ponte dell’anno appena cominciato sarà per la Festa della Liberazione, considerando che il 25 aprile sarà giovedì e che, con venerdì come giorno di ferie, si potranno avere a disposizione quattro giorni, precisi per una pausa in Italia e perfetti per un “mordi-e-fuggi” all’estero.

Per l’1 maggio, Festa dei Lavoratori, sarà disponibile un’altra ottima combinazione: con due giorni di ferie (lunedì 29 e mercoledì 30 aprile) che possono diventare quattro per i più fortunati (aggiungendo giovedì 2 e venerdì 3 maggio), gli italiani avranno la possibilità di godere di un periodo di vacanza fino a 10 giorni consecutivi.

Infausta invece la posizione nel calendario della Festa della Repubblica che quest’anno capiterà di domenica 2 giugno. Resta però un ottimo giorno il precedente, sabato, ufficialmente il primo del mese che aprirà l’estate.

Il Ferragosto sarà un giovedì che, con un giorno di ferie annesso, regalerà la possibilità di una pausa estiva di quattro giorni.

Spostandosi in autunno, la ricorrenza di Ognissanti venerdì 1 novembre rappresenta un’ottima occasione per un weekend lungo, anche in considerazione della recente destagionalizzazione che ha portato molte località italiane a riattivarsi con nuovi eventi, iniziative ed esperienze a cui poter partecipare nel penultimo mese dell’anno.

Nel periodo prenatalizio, l’8 dicembre cadrà di domenica, rendendo più difficoltosi spostamenti importanti. Gli appassionati delle festività potranno però contare su mercoledì 25 dicembre: con un giorno di ferie, il 27 dicembre, chi ama il Natale sarà in grado di organizzare uscite in solitaria o in compagnia per un totale di cinque giorni consecutivi.

Il Capodanno occuperà infatti un martedì sul calendario, mentre l’Epifania (lunedì 6 gennaio 2025) potrebbe aprire nuovi scenari per un secondo weekend lungo.

© Riproduzione riservata