(F.B.) Per Expedia Group, viaggiare è diventato molto più semplice. E, sembra di capire, anche molto più personale e “tailor-made“. A circa due settimane dal lancio della Summer Relase 2024 da parte di Airbnb, Ariane Gorin, CEO di Expedia Group, ha annunciato le novità che saranno disponibili sulla piattaforma da questa primavera in poi. Più di 40 i nuovi prodotti e le funzionalità presentate dal colosso statunitense delle prenotazioni durante EXPLORE™, la conferenza annuale dedicati ai partner di Expedia che ha avuto luogo a Las Vegas il 14 maggio.

 

Leggi anche : I sarti del futuro: il turismo “tailor – made”

 

Tra le novità introdotte per gli ospiti, quella che ha fatto parlare più di sé è stata Romie™, definita da Expedia: “il primo assistente AI del settore dei viaggi progettato per vagare per il mondo con te e coprirti le spalle in ogni fase del tuo viaggio”. Si tratta quindi di un aiuto utile nella pianificazione, negli acquisti, nella prenotazione e che dà anche una mano quando qualcosa cambia inaspettatamente durante un viaggio, trasformandosi da agente di viaggio a concierge ad assistente personale. Grazie al Machine Learning integrato, Romie è in grado di imparare presto le informazioni più importanti di chi ha davanti, ricordando anche le caratteristiche del viaggio ideale e, dichiara Expedia, “anche se preferisci il cibo italiano e i boutique hotel o un’escursione pomeridiana nella natura”.

 

Romie™ è attualmente disponibile in versione alpha su EG Labs™, un hub per prodotti sperimentali ed è in grado di interagire all’interno delle chat di gruppo durante la pianificazione di viaggi, con la possibilità poi di utilizzare le informazioni ricavate dallo scambio di messaggi per trovare più velocemente l’hotel ideale all’interno del portale, fornire suggerimenti su dove andare o cosa fare e ottenere informazioni di viaggio dalle e-mail, mettendosi alla ricerca di attività e ristoranti che potrebbero piacere all’ospite e alla sua comitiva.

Da non sottovalutare, il continuo aggiornamento dell’itinerario in tempo reale che permette ad amici e familiari dei viaggiatori di essere costantemente informati sullo stato di voli e operazioni compiute durante il viaggio.

“Crediamo nel reinventare l’esperienza del viaggiatore e nell’utilizzare le ultime novità in fatto di intelligenza artificiale per darle vita, e con Romie abbiamo fatto proprio questo” ha affermato Rathi Murthy, CTO, Expedia Group. “Abbiamo creato un assistente AI con in mente l’iper-personalizzazione in modo che i viaggiatori possano scegliere quando desiderano l’aiuto di Romie alle loro condizioni. Romie può assistere durante il sogno, la pianificazione e il viaggio o anche quando le cose non vanno come previsto, il tutto diventando più intelligente man mano che il viaggiatore interagisce.Sempre sul tema dell’applicazione dell’AI ai viaggi, durante EXPLORE™ non sono mancate altre sorprese targate Expedia e dedicate sempre ai viaggiatori: a partire da quest’estate (per ora solo sull’App negli Stati Uniti) e per la prima volta gli utenti avranno la possibilità di creare itinerari personalizzati per i prossimi viaggi su misura, basati su consigli generati dall’intelligenza artificiale e sugli elementi salvati. E non è finita qui: i viaggiatori potranno confrontare i prezzi di hotel e voli per diverse date, così da poter viaggiare il proprio budget.

 

A livello globale, sempre in estate, dall’app potranno essere gestite modifiche, cancellazioni e riscatti del credito aereo in maniera semplice e intuitiva. Cruciale sarà poi il ruolo del confronto delle destinazioni, demandato sempre all’Intelligenza Artificiale (questa volta di tipo generativo) che aiuterà a scoprire e confrontare nuove destinazioni che vale la pena visitare, sempre selezionate partendo dalle preferenze, dai gusti e dai desideri “captati” dall’AI.

 

“Siamo stati pionieri del modello di rete multimediale di vendita al dettaglio di viaggi. I nostri solidi dati proprietari e la nostra rete di partnership a livello di settore ci danno la capacità esclusiva di tradurre il comportamento di acquisto dei viaggiatori in informazioni fruibili per i nostri partner pubblicitari”, ha affermato Rob Torres, SVP, Expedia Group Media Solutions. “La nostra rete multimediale di viaggio si rivolge ai viaggiatori in vari punti di contatto del viaggio con contenuti altamente pertinenti, favorendo la conversione. Abbiamo appena scalfito la superficie con la creazione di campagne mediatiche su misura per i partner, sono entusiasta di ciò che verrà”.

 

Immagine in evidenza di freepik

© Riproduzione riservata