La riapertura rappresenta sempre un momento di tensione, soprattutto quando si parla di due o tre mesi di chiusura stagionale, ma ormai ci siamo! E’ finita la pacchia! Marzo è arrivato e la primavera è alle porte e non bisogna perdere tempo.

Da dove cominciamo?

Si inizia sempre dalla pratica:
1. Controlli: E’ consigliabile sempre tenere sotto controllo la situazione anche durante i periodi di chiusura ma se questo non è stato fatto rimboccatevi le maniche e cominciate. Controllate le caldaie, riscaldamenti, acqua calda ed elettricità. Fate il giro delle camere per controllare se i termostati siano settati e che funzionino in modo adeguato. Controllate eventuali perdite o fili scoperti.
2. Pulizia: E’ consigliabile non tenere la biancheria sui letti o eventuali kit bagno durante la chiusura. Areate alcuni giorni prima e riassettate il giorno prima.
3. Attenzione ai dettagli: Controllate minuziosamente il bagno, le porte e le finestre.
4. Decorazione: La chiusura è sempre un’ottima occasione per rifinire e ridecorare. Utilizzate questo periodo per ridipingere o sistemare alcune imperfezioni. Una bella decorazione in più non fa mai male!

Passiamo poi alla teoria:
1. Programmazione: Fate una lista aggiornata delle festività, ponti e giornate importanti che occorrono durante l’anno così da potervi organizzare in tempo.
2. Tecnologia: Controllate i computer, il pos, il telefono e tutto ciò che c’è di fondamentale in reception.
3. Tariffe, OTA e gestionali: Controllate le prenotazioni effettuate, controllate e ripulite le mail, ritoccate e migliorate le tariffe (se c’è da farlo) e controllate le offerte attive. Controllate le descrizioni della vostra struttura sui portali e date un’occhiata ai vostri siti ufficiali.
4. Social Network: Aggiornate le vostre pagine social e comunicate la riapertura!

Che avvenga ora o nel prossimo futuro, con 8 semplici consigli sarete pronti, nel frattempo posso solo che augurarvi un sonoro in bocca al lupo!

Immagine in evidenza: Freepik

© Riproduzione riservata